Nuova vita per la periferia di Ferrara: accordo Comune e Agenzia del Demanio

Nuova vita per la periferia di Ferrara: accordo Comune e Agenzia del Demanio

17 agosto 2016

Il progetto di riqualificazione della Darsena di Ferrara e dell’area ex mercato ortofrutticolo MOF, attualmente utilizzato come parcheggio, è un importante occasione di valorizzazione e rinascita della periferia della città. Questo è l’obiettivo del protocollo d’intesa, firmato oggi, dall’Agenzia del Demanio e dall’Amministrazione comunale. L’accordo permetterà alla Città di Ferrara di partecipare al bando “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Firmatari dell’accordo il Direttore Regionale Emilia Romagna dell’Agenzia, Antonio Ottavio Ficchì, il Vice Sindaco del Comune, Massimo Maisto.

La finalità del progetto è quelle di realizzare un “Nuovo quartiere” vivace e funzionale, che soddisfi le esigenze e aspettative dei cittadini, capace di rafforzare le connessioni infrastrutturali con il Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah (MEIS), in corso di realizzazione a cura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo nell’immobile demaniale dell’Ex carcere di via Piangipane. L’ex MOF -Darsena è posta in una posizione strategica, prossima alla stazione ferroviaria, alla Tangenziale Ovest e all’asse di Via Bologna.

L’attività sinergica delle Amministrazioni centrali e locali per la riqualificazione del territorio contribuisce significativamente alla definizione di strategie di sviluppo economico, sociale e culturale del contesto urbano interessato, attivando un sistema partenariale capace di coinvolgere anche altri soggetti, istituti ed Enti e di agevolare la creazione di partenariati pubblico-privati. (mb)

Condividi

      

Commenti