Rigenerazione urbana: scenari e strumenti per la rinascita del territorio

  • L’Agenzia del Demanio interviene al convegno “Rigenerazione urbana: esperienze e scenari” organizzato dall’Associazione ProDemos13 giungo 2016 \nLa rigenerazione e la valorizzazione urbana, sono i temi al centro dell’incontro promosso dall

Rigenerazione urbana: scenari e strumenti per la rinascita del territorio

L’Agenzia del Demanio interviene al convegno “Rigenerazione urbana: esperienze e scenari” organizzato dall’Associazione ProDemos

13 giungo 2016

 

La rigenerazione e la valorizzazione urbana, sono i temi al centro dell’incontro promosso dall'associazione ProDemos presso gli spazi dell'Officina del Gusto di Mestre. La giornata è stata organizzata in due principali sezioni , nella prima parte sono stati analizzati gli esempi di rigenerazione urbana portati a compimento in Italia e all'estero, mentre nelle seconda sezione, dedicata agli “Scenari e strumenti”, è intervenuto, tra gli altri, il direttore dell’Agenzia del Demanio Roberto Reggi. L’incontro ha permesso di illustrare il ruolo dell’Agenzia nell’attività di coordinamento dell’intero processo di riqualificazione degli immobili pubblici, di proprietà dello Stato ma anche degli Enti territoriali, condizione essenziale per semplificare e favorire i processi di rigenerazione urbana.

La riqualificare gli immobili pubblici implica un intervento diretto sul tessuto urbano, su cui occorre coordinare un insieme strutturato e sistematico di azioni che contrastino il degrado ambientale, paesaggistico, economico e sociale. La modalità di intervento può essere individuata a diversi livelli, dalla definizione di nuove destinazioni d’uso fino alla riqualificazione strutturale ed energetica, ottimizzando il servizio pubblico secondo il modello della città intelligente capace di garantire alti standard di qualità della vita. Il Direttore ha inoltre presentato gli ultimi progetti realizzati in Veneto grazie agli strumenti in uso all’Agenzia per favorire la rigenerazione urbana del patrimonio pubblico.

L’applicazione dell’art.26 dello Sblocca Italia permetterà la razionalizzazione e la valorizzazione dell’ex Caserma “Trainotti” nella città di Verona, mentre l’Ex Caserma Fantuzzi a Belluno ospiterà la “Cittadella della Sicurezza” secondo il modello del federal building. Tramite lo strumento del federalismo demaniale, al solo Comune Venezia, dal 2013 a oggi, sono stati trasferiti 20 immobili e nelle province di Verona e Vicenza sono 97 i beni trasferiti e valorizzati per favorire processi di rigenerazione urbana e per un miglior utilizzo degli spazi pubblici. A concludere l’evento l’intervento di Angelo Rughetti, sottosegretario di Stato alla Pubblica amministrazione. (mb)

Condividi

      

Commenti