Lavori in corso alla Caserma Fantuzzi di Belluno: verso la “Cittadella della Sicurezza”

  • 30 maggio 2016Sono cominciati questa mattina nella Caserma Fantuzzi di Belluno, i rilievi architettonici necessari al progetto di riuso e trasformazione dell’ex edificio militare in una “Cittadella della Sicurezza” in cui concentrare le forze dell

Lavori in corso alla Caserma Fantuzzi di Belluno: verso la “Cittadella della Sicurezza”

30 maggio 2016

Sono cominciati questa mattina nella Caserma Fantuzzi di Belluno, i rilievi architettonici necessari al progetto di riuso e trasformazione dell’ex edificio militare in una “Cittadella della Sicurezza” in cui concentrare le forze dell’ordine cittadine. Prosegue come da cronoprogramma l’attività dell’Agenzia del Demanio per la realizzazione del federal building, come annunciato poche settimane fa dal Direttore dell’Agenzia, Roberto Reggi, durante l’evento a Palazzo dei Rettori alla presenza del Sindaco di Belluno, Jacopo Massaro. Parallelamente ai sopralluoghi tecnici avviati, l’Agenzia lo scorso 12 maggio ha chiesto a tutte le amministrazioni coinvolte di comunicare entro la fine di giugno le proprie esigenze in termini di spazi in modo da giungere quanto prima ad un quadro esigenziale completo.

Il piano di razionalizzazione predisposto dall’Agenzia e da tutte le amministrazioni coinvolte prevede che l’Ex Caserma, che si trova a ridosso del centro città, diventi sede unica di Polizia di Stato, Prefettura, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato e Polizia Municipale, che oggi si trovano in 12 diversi edifici pubblici e privati, quindi in affitto. Proprio la riduzione dei costi di locazione è tra gli obiettivi alla base del modello di federal building, già avviato in altre città come Chieti, che nel caso di Belluno consentirà di realizzare risparmi annui di spesa pubblica per 634.000 euro. Sarà inoltre possibile ottenere ulteriori risparmi di spesa grazie alla riqualificazione dell’ex caserma secondo i più elevati standard di efficienza energetica .
Entro la fine dell’anno verrà stipulato un Accordo di programma tra tutte le amministrazioni, nel quale saranno definiti impegni, attività e i prossimi step del progetto.(tc)

Condividi

      

Commenti