Abruzzo: Agenzia del Demanio, Anci ed Enti territoriali insieme per parlare di federalismo demaniale

  • 27 Aprile 2016 \nSecondo appuntamento abruzzese promosso da Agenzia del Demanio e ANCI per comunicare le nuove opportunità di trasferimento di immobili pubblici con il federalismo demaniale. Oggi, nella sede municipale della Città dell’Aquila, hanno

Abruzzo: Agenzia del Demanio, Anci ed Enti territoriali insieme per parlare di federalismo demaniale

27 Aprile 2016

 

Secondo appuntamento abruzzese promosso da Agenzia del Demanio e ANCI per comunicare le nuove opportunità di trasferimento di immobili pubblici con il federalismo demaniale. Oggi, nella sede municipale della Città dell’Aquila, hanno partecipato differenti rappresentanti delle amministrazioni comunali del territorio aquilano e teramano, nonché l’Ordine degli Architetti e del Mibact regionale.

Nel corso della mattinata, l’Agenzia ha illustrato alle Amministrazioni le opportunità e le procedure per richiedere, fino al 31 dicembre 2016, il trasferimento di beni di proprietà dello Stato per valorizzarli, riqualificarli e riutilizzarli per attività pubbliche, istituzionali, sociali o proporli al mercato, a beneficio della cittadinanza e quindi del territorio.

L’appuntamento è stato anche un’occasione per fare il punto sui risultati raggiunti nel territorio abruzzese, infatti, dal 2013 ad oggi è stato già trasferito il 93% dei 163 beni richiesti dagli Enti. Tra i numerosi esempi, l’ex caserma Cesare Battisti di Sulmona e i due immobili di Celano e Silvi che entrano a far parte del patrimonio comunale per essere destinati a finalità pubblico-sociali. L’Agenzia, accompagna attivamente gli Enti durante tutte le fasi del processo, ha inoltre ricordato che resta aperta la possibilità di continuare a richiedere il trasferimento di immobili di pregio con il Federalismo demaniale culturale, che prevede la condivisione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali di un progetto di valorizzazione e tutela dell’immobile.(mb)

Condividi

      

Commenti