A Riccione area del parco termale passa al Comune con il federalismo demaniale

  • 22 marzo 2016Passa gratuitamente dallo Stato al Comune di Riccione un’area del parco termale “Riccione Terme” grazie al federalismo demaniale. Il terreno di 14.000 mq, destinato ad attività di svago, commerciali e parcheggi, infatti, è stato trasf

A Riccione area del parco termale passa al Comune con il federalismo demaniale

22 marzo 2016

Passa gratuitamente dallo Stato al Comune di Riccione un’area del parco termale “Riccione Terme” grazie al federalismo demaniale. Il terreno di 14.000 mq, destinato ad attività di svago, commerciali e parcheggi, infatti, è stato trasferito dall’Agenzia del Demanio all’amministrazione comunale, che ne ha fatto richiesta secondo le procedure dell’art.56 bis del D.L. 69/2013. La cittadina romagnola aveva già acquisito negli anni scorsi le Scuole materne Ceccarini e Belvedere e la “Passeggiata Goethe” che da Piazzale Giovanni XXIII arriva fino a Piazzale Neruda.

Prosegue, inoltre, in tutta Italia l’impegno dell’Agenzia per assegnare il patrimonio statale valorizzabile agli Enti locali in un’ottica di riuso, ottimizzazione e risposta alle esigenze dei territori.
Oltre alle attività per completare il trasferimento dei beni già richiesti, l’Agenzia ha messo a disposizione di Comuni, Province, Regioni e Città Metropolitane un applicativo online per richiedere nuovi immobili.
Sono stati, infatti, riaperti dal decreto Milleproroghe i termini del federalismo, con una nuova scadenza al 31 dicembre 2016 per presentare domanda di trasferimento. (elf)

Condividi

      

Commenti