L’Agenzia all’evento milanese dedicato alle nuove strategie energetiche

  • Roberto Reggi racconta le attività dell’Agenzia di attuazione e supporto alle direttive europee29 gennaio 2016Il Direttore dell’Agenzia Roberto Reggi ha preso parte all’evento organizzato a Milano da RSE – Ricerca Sistema Energetico intitolato

L’Agenzia all’evento milanese dedicato alle nuove strategie energetiche

Roberto Reggi racconta le attività dell’Agenzia di attuazione e supporto alle direttive europee

29 gennaio 2016

Il Direttore dell’Agenzia Roberto Reggi ha preso parte all’evento organizzato a Milano da RSE – Ricerca Sistema Energetico intitolato “Ricerca di Sistema, il contributo di RSE alla Strategia Energetica Europea”. Una giornata di incontri e lavori dedicati interamente alle attività legate alle strategie energetiche, tenutasi nella scenario suggestivo del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci.
Presenti tutti i protagonisti dei programmi nazionali ed europei di ricerca energetica oltre ai rappresentanti delle società coinvolte a vario titolo sul tema. In questo scenario, il Direttore Reggi con il suo intervento ha ricordato la crescente attenzione dell’Agenzia sul tema dell’efficientamento energetico e le iniziative messe in atto per sostenerlo. In primo luogo il contributo nel perseguimento degli obiettivi comunitari di efficientare ogni anno a partire dal 2014  il 3% delle superfici degli edifici pubblici al fine di contribuire alla riduzione del 20% entro il 2020 dei consumi di energia primaria dell’Unione. Funzionale a questa attività, la redazione dell’Inventario degli edifici rispondenti ai requisiti fissati dalla norma, elaborato e periodicamente aggiornato dal Mise grazie ai dati forniti dall’Agenzia raccolti attraverso l’applicativo IPer. Tale applicativo informatico è stato sviluppato dall’Agenzia a seguito delle novità  introdotte dalla Legge di stabilità 2014, ed è finalizzato all’acquisizione da parte delle Amministrazioni dello Stato di tutte le informazioni riferite ai costi e consumi sostenuti per l’uso degli edifici strumentali compresi quelli sui vettori energetici. Sulla scorta dei dati caricati dalle Amministrazioni l’Agenzia già dallo scorso 2 dicembre ha comunicato alle Amministrazioni gli indicatori di performance tra cui quello “costo d’uso/addetto”, ai migliori dei quali le stesse dovranno adeguarsi nei successivi due anni dalla comunicazione.
Inoltre l’Agenzia ha avviato nel 2015 diagnosi energetiche su circa 120 edifici al termine delle quali verranno redatti piani economico-finanziari che evidenzino gli eventuali interventi da realizzare per migliorare la prestazione energetica degli immobili.
Congiuntamente alle attività avviate sugli immobili dello Stato, l’Agenzia, essendo dotata di un proprio patrimonio immobiliare, ha intrapreso azioni mirate a migliorarne la performance energetica. Negli ultimi due anni sono stati condotti Audit energetici sulle sedi di proprietà dell’Ente, la maggior parte dei quali eseguiti direttamente dai tecnici delle Direzioni Regionali. (tc)
        


Condividi

      

Commenti