Pavia:ex Arsenale e nuovi spazi pubblici ridisegnano la città.

  • 28 gennaio 2016 \nRitornano alla Città di Pavia 12 beni tra edifici e terreni grazie al federalismo demaniale. E’ stato firmato oggi a Milano dal Direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, e dal Sindaco di Pavia, Massimo Depaoli, l’ atto

Pavia:ex Arsenale e nuovi spazi pubblici ridisegnano la città.

28 gennaio 2016

 

Ritornano alla Città di Pavia 12 beni tra edifici e terreni grazie al federalismo demaniale. E’ stato firmato oggi a Milano dal Direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, e dal Sindaco di Pavia, Massimo Depaoli, l’ atto di trasferimento a titolo gratuito che consente di restituire al territorio importanti aree della città.  Si tratta In particolare di due porzioni dell’ Officina di Costruzione del Genio Militare San Mauro, due scuole materne, l’Ex centrale termoelettrica del Molinazzo, Piazza d’Armi Nuova San Giuseppe , la ferrovia del Porto in viale Resistenza, quattro terreni e un relitto alveo.
La firma è avvenuta al termine dell’incontro con il primo cittadino dedicato ad approfondire i futuri scenari dell’ex Arsenale di Pavia, ampio compendio ex militare protagonista di una consult@zione pubblica, conclusa lo scorso 30 novembre. Circa 1600 persone hanno infatti richiesto di effettuare sopralluoghi a scopo conoscitivo, si tratta di cittadini e rappresentanti delle istituzioni locali  che hanno preso parte agli eventi promozionali organizzati dall’Agenzia e dal Comune. Sono ben 18 le manifestazioni di interesse pervenute,  diverse sono le ipotesi prospettate per il futuro dell’Ex Arsenale: un hub tecnologico per start-up con laboratori artigianali e sedi produttive di beni e servizi, un parco urbano con aree per cultura e intrattenimento, un polo di ricerca e sviluppo per il rilancio agroindustriale del territorio sono alcune delle idee presentate per il riuso del compendio militare dismesso. L’incontro di oggi è stata occasione per comunicare i prossimi passi e rendere noti i processi e gli strumenti per l’immissione dell’ ex compendio militare sul mercato.(mb)

Condividi

      

Commenti