Milano, 28 gennaio, appuntamento sul futuro dell’ Ex Arsenale di Pavia

  • Il progetto di valorizzazione coordinato dall’Agenzia del Demanio e dal Comune diventa un’occasione per ridisegnare la città26 gennaio 2015 \nAnalisi delle proposte ricevute, rigenerazione e riuso del bene, avvio accordo di programma, dialogo e con

Milano, 28 gennaio, appuntamento sul futuro dell’ Ex Arsenale di Pavia

Il progetto di valorizzazione coordinato dall’Agenzia del Demanio e dal Comune diventa un’occasione per ridisegnare la città

26 gennaio 2015

 

Analisi delle proposte ricevute, rigenerazione e riuso del bene, avvio accordo di programma, dialogo e confronto con i partecipanti alla consult@zione pubblica: questi sono i principali temi che l 'Agenzia del Demanio e il Comune di Pavia affronteranno all’incontro di Milano, presso la Direzione Regionale Lombardia, dedicato al futuro dell’ Ex Arsenale di Pavia.
L’evento, rappresenta un momento di scambio e condivisione sul tema della valorizzazione del patrimonio pubblico, occasione per comunicare i prossimi passi e rendere noti i processi e gli strumenti per l’immissione dell’ ex compendio militare sul mercato.
Hub tecnologico per start –up, polo di ricerca e sviluppo per il rilancio agroalimentare del territorio, parco urbano con aree per la cultura e l’intrattenimento, sono alcune delle differenti ipotesi  prospettate dall’indagine esplorativa online, dedicata ai futuri scenari di valorizzazione del bene e conclusa lo scorso 30 novembre.
Il successo della consult@zione pubblica è stata confermata dai risultati ottenuti: 1600 persone hanno visitato  in questo periodo l’ Ex Arsenale, 18 le manifestazioni di interesse da parte di privati cittadini, associazioni, imprese professionisti del settore e ben 8 le proposte di valorizzazione provenienti da  società che operano nella tecnologia  e nell’agroalimentare,  da  associazioni sportive, volontariato,  da un gruppo universitario di progettazione e anche da parte di privati cittadini. Durante l’incontro si parlerà anche delle proposte effettuate dall’ Arsenale Creativo, un’ associazione da sempre impegnata nell’ immaginare progetti di recupero che  rendano  l’immobile parte attiva della vita della città.
In tema di federalismo demaniale, nel corso della giornata, l’ Agenzia del Demanio formalizzerà il trasferimento gratuito di 12 immobili al Comune di Pavia, rinnovando il reciproco impegno a garantire l’avvio di programmi di valorizzazione e perseguendo il comune obiettivo di creare valore a beneficio della collettività. In particolare,  si tratta di due porzioni dell’ Officina di Costruzione del Genio Militare San Mauro, due scuole materne, l’Ex centrale termoelettrica del Molinazzo, la ferrovia del Porto in viale Resistenza, quattro terreni e un relitto alveo.
La valorizzazione del portafoglio immobiliare rappresenta un’opportunità per restituire alla completa fruizione della cittadinanza questi immobili, importanti leve di sviluppo territoriale e sociale per la città di Pavia.(mb)

Condividi

      

Commenti