Riuso e valorizzazione immobiliare al centro del dibattito Cipag a Milano

  • 23 ottobre 2015Il Direttore dell’Agenzia ha preso parte al convegno organizzato a Milano dalla Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri e dall’Università di Perugia dedicato al tema del “Consumo del territorio: Riuso e Valorizzazione delle a

Riuso e valorizzazione immobiliare al centro del dibattito Cipag a Milano

23 ottobre 2015

Il Direttore dell’Agenzia ha preso parte al convegno organizzato a Milano dalla Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri e dall’Università di Perugia dedicato al tema del “Consumo del territorio: Riuso e Valorizzazione delle aree infrastrutturali”.

All’interno della cornice della Galleria Meravigli, si sono ritrovati al tavolo di confronto, moderato dall’editorialista Enrico Cisnetto, il Presidente Cipag, Fausto Amadasi, il sottosegretario al Ministero dell’Ambiente, Barbara Degani, e il professore di Economia e Politica Agraria e Sviluppo Rurale della Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Perugia, Angelo Frascarelli. L’incontro è stato aperto dallo scrittore e giornalista del Corriere della Sera, Gian Antonio Stella, che ha presentato la sua inchiesta “Sprecopoli: l’Italia degli sprechi e del degrado”.

Tema attualissimo quello del rapido incremento delle superfici edificate che ha comportato la progressiva saturazione del territorio italiano e determinato un crescente degrado paesaggistico e ambientale, con conseguenti costi di gestione. Roberto Reggi, nel corso del suo intervento, ribadendo la mission dell’Agenzia di razionalizzare il portafoglio immobiliare dello Stato, gestire e valorizzare i beni pubblici e supportare gli Enti nei processi di valorizzazione dei patrimoni immobiliari, ha sottolineato come gli articoli 24 e 26 dello Sblocca Italia abbiano oggi arricchito il ventaglio di strumenti di valorizzazione utilizzabili per la rigenerazione sostenibile dei tessuti urbani e del territorio. “Il tema del Riuso poi è al centro di molte attività dell’Agenzia – ha raccontato Reggi – progetti come #TerreVive, il trasferimento delle ex tratte ferroviarie, la gestione delle Aree Infrastrutturali, come gli ex aeroporti, o delle aree militari dismesse, come gli ex poligoni di tiro, o il Progetto di rinascita dei Fari italiani, rientrano nelle attività messe in atto per una migliore gestione del patrimonio”. Il Direttore ha inoltre annunciato che il prossimo 16 dicembre, di concerto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, partirà il progetto di valorizzazione delle case cantoniere. (tc)

Condividi

      

Commenti