Piemonte: altri 10 immobili passano a Enti locali per riuso e sviluppo territorio

  • Tra ex caserme, terreni e poligoni salgono a 37 i beni trasferiti col federalismo demaniale; per 396 già rilasciato parere positivo.14 ottobre 2015Sono soprattutto ex caserme e terreni gli ultimi dieci immobili passati dallo Stato ai Comuni piemontesi a

Piemonte: altri 10 immobili passano a Enti locali per riuso e sviluppo territorio

Tra ex caserme, terreni e poligoni salgono a 37 i beni trasferiti col federalismo demaniale; per 396 già rilasciato parere positivo.

14 ottobre 2015

Sono soprattutto ex caserme e terreni gli ultimi dieci immobili passati dallo Stato ai Comuni piemontesi a titolo gratuito grazie al federalismo demaniale, che portano a 37 i beni ceduti dell’Agenzia del Demanio nella regione. Obiettivo dell’Agenzia è di completare al più presto i trasferimenti e accompagnare gli Enti locali nel riuso degli immobili pubblici, per contrastare l’abbandono e favorire lo sviluppo sociale ed economico dei territori. Su 507 immobili richiesti in Piemonte dagli Enti territoriali, secondo le procedure dell’art. 56 bis del DL 69/2013, sono stati ad oggi rilasciati 396 pareri positivi e per 37 di essi le chiavi sono state consegnate ai Comuni e agli altri Enti locali. Per 359 immobili trasferibili, invece, l’Agenzia procederà alla consegna appena ricevute le delibere dei consigli comunali.

Tra gli immobili passati più di recente, la Caserma Fiore a Borgo San Dalmazzo (CN), oltre 50.000 mq di edifici, magazzini e aree verdi in posizione strategica all’ingresso della città, che verranno destinati dal Comune ad attività commerciali, residenziali o industriali a beneficio delle comunità locali. Al Comune di Alba, invece, vanno delle parti della Caserma Govone, di cui due già utilizzate come centro giovani e parco pubblico, e un fabbricato da riqualificare.  Sempre ad Alba sono trasferiti l’Ex Poligono di Tiro a Segno Nazionale Schellina, in parte adibito a strada comunale ed in parte locato per uso agricolo, un fabbricato a destinazione residenziale e il terreno Ex Magazzini Piaggio, già utilizzato come parco pubblico.
In tema di beni ex militari, a Biella due terreni esterni all’ampio complesso Caserma Rinaldo Mussini, attuale sede della Guardia di Finanza, passano al Comune e continueranno ad essere utilizzati per finalità pubblico-sociali come area verde e zona per la viabilità.
Inoltre, un terreno di 3.000 mq va al Comune di Biella e altri due passano al Comune di Cossato (BI). A Novi Ligure (AL), invece, tre terreni (ex poligono minatori di Bettole di Scrivia, Terreno Toscana e Parte alveo Rio Gazzo – Stabilimento Italsider) sono stati trasferiti al Comune per essere sottratti all’abbandono e riutilizzati con nuove attività. L’Amministrazione comunale di Villanova d’Asti, infine, diventa ora proprietaria dell’Ex Poligono di Tiro a Segno Nazionale, un terreno con fabbricato utilizzato dall’Associazione Nazionale Alpini. (elf)

Condividi

      

Commenti