Palazzo Schiavi di Udine confluisce al Fondo Difesa di Invimit Sgr

  • 6 ottobre 2015Può partire la riqualificazione di Palazzo Schiavi a Udine, la storica sede della Brigata Mantova e della Brigata Genio della città friulana, da qualche anno ormai non più utilizzato dal Ministero della Difesa. L’Agenzia del Demanio, qu

Palazzo Schiavi di Udine confluisce al Fondo Difesa di Invimit Sgr

6 ottobre 2015

Può partire la riqualificazione di Palazzo Schiavi a Udine, la storica sede della Brigata Mantova e della Brigata Genio della città friulana, da qualche anno ormai non più utilizzato dal Ministero della Difesa. L’Agenzia del Demanio, qualche settimana fa, ha richiesto all’amministrazione comunale l’avvio della procedura per la variazione dello strumento urbanistico dell’immobile, in modo che ci fossero le condizioni per dare inizio alla riqualificazione dell’edificio in via Savorgnana: il Consiglio comunale nei giorni scorsi ha adottato la variante al PRGC.

Palazzo Schiavi è tra i beni inseriti nel percorso di valorizzazione ai sensi dell’art. 8 quater dell’art. 33 D.L. 98/2011 in cui è previsto che il Ministero della Difesa, individuati tutti gli immobili assegnati all’Amministrazione della Difesa non più utilizzati per finalità istituzionali, li consegni all’Agenzia del Demanio in modo che possa farli confluire in fondi immobiliari. L’edificio di Udine infatti potrà essere conferito al “Fondo Difesa” della Invimit Sgr Spa, la società di gestione del risparmio del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che supporta l’Agenzia nelle operazioni di finanza immobiliare

Chiuso da cinque anni, da quando nel 2010, a seguito della soppressione delle Brigate specialistiche, la Brigata Genio ha trasferito i 160 militari a Cividale e a Remanzacco, palazzo Schiavi rappresenta un pezzo di storia udinese legata, appunto, alla presenza delle caserme in Friuli. (tc)

Condividi

      

Commenti