#Terrevive: in vendita 27 terreni agricoli in Emilia Romagna

  • Online il bando su www.agenziademanio.it. Diritto di prelazione ai giovani agricoltori5 ottobre 2015Sono 27 i terreni agricoli dello Stato in vendita in Emilia Romagna con il progetto #Terrevive per il rilancio dell’imprenditoria agricola, soprattutto g

#Terrevive: in vendita 27 terreni agricoli in Emilia Romagna

Online il bando su www.agenziademanio.it. Diritto di prelazione ai giovani agricoltori

5 ottobre 2015

Sono 27 i terreni agricoli dello Stato in vendita in Emilia Romagna con il progetto #Terrevive per il rilancio dell’imprenditoria agricola, soprattutto giovanile.  Gli agricoltori under 40, infatti, hanno diritto di prelazione per l’acquisto dei lotti in vendita con il progetto Terrevive che, nel caso di questo bando, si trovano nelle provincie di Bologna (9 terreni), Piacenza (6 terreni), Ferrara (5 terreni), Ravenna (3 terreni), Modena (2 terreni), a Parma (1 terreno) e a Forlì (1 terreno). I lotti in vendita, ognuno di valore inferiore a  100.000 euro, hanno complessivamente un prezzo base d’asta di €137.643 e si trovano nei seguenti Comuni:

-    Provincia di Bologna: Castel San Pietro Terme, Valsamoggia, San Lazzaro di Savena, Monghidoro, Galliera e Monzuno;
-    Provincia di Piacenza: Calendasco, Pianello Val Tidone e Podenzano;
-    Ravenna e provincia: Ravenna, Lugo, Conselice;
-    Provincia di Ferrara: Codigoro e Bondeno;
-    Provincia di Modena: Serramazzoni e San Possidonio;
-    Forlì;
-    Parma.


Tutti i soggetti interessati dovranno inviare la propria offerta, che dovrà avere un valore pari o in aumento rispetto al prezzo base d’asta, via web attraverso la piattaforma telematica https://italianpublicrealestate.aqenziademanio.it, entro il 18 novembre 2015. Ogni lotto verrà aggiudicato all’offerta più alta rispetto al prezzo base, tenendo conto che i giovani imprenditori agricoli avranno precedenza di acquisto per i terreni liberi. Terrevive, infatti, è il progetto dell’Agenzia del Demanio e del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali per far “rivivere” i terreni adatti alla coltivazione, trasformandoli in un’occasione di lavoro per le nuove generazioni.(elf)

Condividi

      

Commenti