Firmato protocollo intesa tra MiBACT, Difesa, Interno, Comune Milano, UniversitĂ  Cattolica e Agenzia del Demanio

Firmato protocollo intesa tra MiBACT, Difesa, Interno, Comune Milano, UniversitĂ  Cattolica e Agenzia del Demanio

Reggi, risparmi per 3,6 mln euro e 100 mln euro lavoro per imprese

6 agosto 2015

La valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico, l’ampliamento dell’offerta universitaria cittadina, la razionalizzazione degli spazi in uso alle Forze Armate e dell’Ordine. Sono i molteplici obiettivi del Protocollo d’Intesa – cui partecipano Comune di Milano, Ministero dell’Interno, Ministero della Difesa, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e Agenzia del Demanio e Università Cattolica del Sacro Cuore - per la realizzazione della nuova sede della Polizia di Stato nella Caserma Montello di via Caracciolo, previo il trasferimento delle funzioni operative ora svolte dalla Difesa presso la Caserma Santa Barbara di piazzale Perrucchetti, e l’acquisizione da parte dell’ateneo di piazza Sant’Ambrogio della prospiciente Caserma Garibaldi.
A tali fini il Protocollo prevede:
-        l’acquisizione in proprietà della Caserma Garibaldi da parte dell’Università Cattolica per un valore di 88 milioni di euro
-        l’impegno dell’Ateneo a erogare l’importo di cui sopra mediante finanziamento dei costi di rifunzionalizzazione della Caserma Montello per le esigenze della Polizia di Stato e della Caserma Santa Barbara per le necessità manifestate dal Ministero della Difesa
-        l’impegno del Comune di Milano a porre in essere tutte le attività necessarie a realizzare l’operazione e a garantirne la conformità urbanistica ed edilizia.
Le istituzioni hanno inoltre stabilito di definire un Accordo territoriale di sicurezza integrata - alla cui definizione è stato delegato il prefetto di Milano, Francesco Paolo Tronca - per stabilire le tempistiche e le modalità attuative dell’operazione, anche tramite una suddivisione per lotti funzionali.
“L’operazione – sottolinea il Direttore generale dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi - si inquadra in un più ampio piano di razionalizzazione degli immobili utilizzati dal Ministero dell’Interno nell’ambito delle recenti disposizioni normative in materia di contenimento della spesa pubblica e di riduzione ed efficientamento degli spazi utilizzati dalle Amministrazioni Statali. Tale iniziativa consentirà un risparmio di spesa per locazioni passive pari a circa 3,6 milioni di euro annui e la liberazione di 5 compendi demaniali del valore inventariale di circa 65 milioni di euro, attualmente in uso al Ministero dell’Interno, che potranno così essere utilizzati per ulteriori operazioni di razionalizzazione e di valorizzazione o vendita. Inoltre – conclude Reggi – con l’operazione messa in campo sarà generato lavoro per le imprese per un valore complessivamente superiore a 100 milioni di euro con evidente vantaggio per l’intero territorio”. (gv)

Condividi

      

Commenti