Palermo: l’Agenzia partecipa alla presentazione degli Studi EPAS sulla rigenerazione del patrimonio pubblico

Palermo: l’Agenzia partecipa alla presentazione degli Studi EPAS sulla rigenerazione del patrimonio pubblico

28 luglio 2015

A Palermo presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi si è svolta la conferenza territoriale di presentazione degli Studi – Linee Guida “Opportunità per lo sviluppo socio-economico dei territori” organizzata dal Dipartimento per gli Affari regionali, le Autonomie e lo Sport (DARAS) della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci Sicilia.

Gli Studi – Linee Guida sono stati realizzati grazie alla stretta collaborazione con l’Agenzia del Demanio ed il Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e con il supporto di Studiare Sviluppo, Società in House del Ministero dell’Economia, soggetto attuatore del progetto EPAS.

All’evento erano presenti il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, l’Assessore regionale delle Autonomie locali e della Funzione pubblica, Giovanni Pistorio, il Responsabile relazioni istituzionali - progetto EPAS del Dipartimento per gli Affari regionali, le Autonomie e lo Sport, Adriano Ferracuti, il rappresentante di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Alesse, il Direttore della Direzione Regionale Sicilia dell’Agenzia, Elia Amedeo Lasco e la rappresentante della Direzione Centrale Strategie, Progetti di Valorizzazione e Partecipazione, Barbara Rigamonti.

La finalità principale di questi due Studi è quella di orientare e supportare le Pubbliche Amministrazioni e i soggetti coinvolti nella valorizzazione e rigenerazione del patrimonio immobiliare pubblico, e nell’eventuale avvio di progetti in Partenariato Pubblico Privato. Il patrimonio immobiliare pubblico è molto vasto ed eterogeneo e, il rilancio del Partenariato Pubblico Privato e dei suoi strumenti attuativi, è in questo contesto un’imperdibile occasione per gli Enti locali per l’avvio e il consolidamento di virtuosi processi di sviluppo locale.

In particolare, lo Studio - Linee Guida “Strategie e strumenti per la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico” descrive un quadro dei metodi e degli strumenti utilizzabili per implementare politiche organiche di gestione dei patrimoni, cercando di esplicitare anche le potenzialità di una visione complementare e di sinergia tra i diversi soggetti pubblici proprietari, sia a livello centrale, sia a livello regionale e locale. Lo Studio - Linee Guida “Il Partenariato Pubblico Privato: normativa, implementazione metodologica e buone prassi nel mercato italiano” descrive, invece, un quadro della metodologia e degli strumenti utilizzabili per implementare progetti PPP, cercando di esplicitare le criticità e di proporre un percorso operativo ottimizzato nell’ambito della normativa di riferimento. (gv)

Condividi

      

Commenti