Piacenza: Ex chiesa di Sant’Sgostino e Bastione Borghetto in affitto fino a 50 anni

  • 6 luglio  2017L’Ex Basilica di Sant’ Agostino e il Bastione Borghetto tornano sul mercato attraverso un bando di concessione che permetterà di convertire a nuove funzioni due strutture storiche della città di Piacenza. 

Piacenza: Ex chiesa di Sant’Sgostino e Bastione Borghetto in affitto fino a 50 anni

6 luglio  2017

L’Ex Basilica di Sant’ Agostino e il Bastione Borghetto tornano sul mercato attraverso un bando di concessione che permetterà di convertire a nuove funzioni due strutture storiche della città di Piacenza. Da oggi, sul sito www.agenziademanio.it, tutti i soggetti interessati, potranno accedere ai documenti del bando e inviare i progetti di valorizzazione sui singoli beni entro il 10 agosto 2017. Ad aggiudicarsi l’immobile sarà la proposta più interessante e vantaggiosa in base al progetto di riqualificazione e all'offerta economica presentata.

L’ex  Chiesa di Sant’Agostino, che è stata recentemente protagonista di un importante intervento di manutenzione straordinaria per un valore di 800.000 euro, anche sulla scia degli straordinari successi raccolti dai numerosi e diversificati eventi promozionali che ha recentemente ospitato, potrebbe essere destinata a spazio stabile multifunzionale, aperto ad attività musicali e culturali in genere e  adatto ad ospitare anche congressi, conferenze ed altri diversi iniziative di aggregazione.

L’Ex Bastione Borghetto, invece, che trova la sua vocazione ideale nell’accogliere iniziative ricreative e commerciali, potrebbe essere destinato ad attività per il tempo libero e lo spettacolo.

 

La riqualificazione di questi due immobili è cominciata con un percorso di dialogo e ascolto attivo con il territorio avviato con la Consultazione  online “Immobili Pubblici a Piacenza”, promossa con l’amministrazione comunale. Dopo essere stati proposti al mercato e aver ricevuto diverse manifestazioni di interesse che però non si sono tradotte in un affidamento, oggi sono protagonisti di un nuovo bando, attraverso il quale l’Agenzia del Demanio si prefigge l’obiettivo di  favorire la partecipazione alla nuova procedura di gara a cittadini, associazioni e imprenditori che vorranno essere protagonisti di  un importante progetto di rigenerazione della città.

 

 

Condividi

      

Commenti